Bernardeschi guarda avanti: “Inter super, ma la Juve si rialzerà”

Bernardeschi guarda avanti: “Inter super, ma la Juve si rialzerà”

L’amarezza è tangibile e non potrebbe essere altrimenti. Il primo obiettivo della stagione, la Supercoppa Italiana, è sfumato nel modo più doloroso possibile: allo scadere, proprio quando ormai si stava preparando il palato alla lotteria dei rigori, a causa di un errore grossolano, e contro gli avversari storici. Ma Federico Bernardeschi, tra i più positivi del primo Inter-Juventus del 2022, si dimostra lucido anche al termine del match, riconoscendo i meriti dell’avversario ma rifiutandosi di cedere allo scoramento:

“C’è grande delusione perché c’era una coppa in palio e fa male perderla all’ultimo secondo. Ma ce la siamo giocata alla pari per tutti i 120 minuti contro una grandissima squadra come l’Inter, che in campionato sta dimostrando di essere la migliore di tutte. La prestazione c’è stata pur essendo in grande emergenza, resta il rammarico”. [Supercoppa, trionfo dell’Inter. Coppa Italia, Atalanta ai quarti] Guarda il video Supercoppa, trionfo dell’Inter. Coppa Italia, Atalanta ai quarti

BERNARDESCHI SU ALEX SANDRO

Protagonista in negativo dell’incontro è stato Alex Sandro, che con quell’improvvido stop di petto in mezzo all’area ha di fatto servito ad Alexis Sanchez il pallone della vittoria. Il brasiliano è inevitabilmente diventato il capro espiatorio per i tifosi inferociti sui social, ma Bernardeschi, com’è giusto che sia, si rifiuta di gettare la croce addosso al compagno di squadra:

“Gli errori individuali fanno parte del gioco, noi dobbiamo sempre ragionare come collettivo. Credo sia una questione mentale, dobbiamo restare dentro la partita per tutti i 120 minuti”. [Sanchez regala la Supercoppa all’Inter, Alex Sandro tradisce la Juve al 120’] Guarda la gallery Sanchez regala la Supercoppa all’Inter, Alex Sandro tradisce la Juve al 120’

“JUVE, RIALZIAMOCI SUBITO”

La sconfitta contro l’Inter, inevitabilmente, rischia di interrompere, o comunque rallentare, il flusso di energia positiva derivato dalla rocambolesca vittoria dell’Olimpico contro la Roma. Quel 4-3 in rimonta sembrava poter rappresentare, finalmente, la svolta nella stagione zoppicante dei bianconeri, ma era necessario darle un seguito immediato. Che, invece, l’Inter si è rifiutata di concedere:

“Dobbiamo crescere nell’autostima. Queste gare, al di là del risultato, te la danno, come ti danno consapevolezza. Ce la siamo giocata alla grande nonostante le assenze. Questo è il nostro DNA: siamo contenti della prestazione, ma c’è rammarico per il risultato. Ma siamo un grandissimo gruppo e ci rialzeremo anche dopo questa sconfitta”.  

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/juve/2022/01/13-88812282/bernardeschi_guarda_avanti_inter_super_ma_la_juve_si_rialzera_/

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: