Eriksen e il gesto dell'avversario che ha stupito tutti

Eriksen e il gesto dell'avversario che ha stupito tutti

Miglior pomeriggio non poteva esserci per CHRISTIAN ERIKSEN. Ha reindossato la maglia da titolare dall’arresto cardiaco con la Danimarca a Euro 2020 nel mese di giugno scorso, ha giocato tutta la partita e ha visto la sua squadra, il BRENTFORD, tornare al successo dopo una striscia negativa che durava da nove incontri. Il mattatore di giornata è stato poi un altro, IVAN TONEY, autore di una tripletta (due reti su rigore, nel giro di cinque minuti, nel secondo tempo). [Howe sul ritorno in campo di Eriksen: “Un grande momento per il calcio”] Guarda il video Howe sul ritorno in campo di Eriksen: “Un grande momento per il calcio”

ERIKSEN: LA COINCIDENZA DELL’ARBITRO

Una coincidenza piuttosto curiosa nella partita NORWICH-BRENTFORD. L’arbitro era infatti ANTHONY TAYLOR, lo stesso che a Copenaghen dirigeva l’incontro che vide ERIKSEN avere un malore e crollare a terra. Una delle tante persone che hanno contribuito, quel giorno, a salvare la vita al danese chiedendo rapidamente ai soccorsi di intervenire. Anche oggi, pure se di altra natura, si può parlare di feeling tra il direttore di gara ed ERIKSEN, visto che ha concesso due rigori alla sua squadra, il primo dei quali dopo aver rivisto l’azione al monitor.

“ERIKSEN, PARTITA DA QUARTERBACK DELLA NFL”

Come scrive il Daily Mail, oggi ERIKSEN ha fatto bene quella che è la sua specialità, ovvero i passaggi di diversi metri ai compagni, un po’ come se si trattasse di un quarterback della Nfl. La sua prestazione viene definita come “magnifica”. A un certo punto della gara, l’ex calciatore di Inter e Tottenham ha trattenuto alle spalle BRANDON WILLIAMS fino a fermarlo e a farlo cadere; quest’ultimo si è immediatamente girato ed era molto arrabbiato. Ha quindi messo le mani sul petto di ERIKSEN ed era pronto a una reazione veemente. Quando, però, si è accorto di chi aveva di fronte, ha cambiato atteggiamento. Lo ha abbracciato e gli ha sorriso. ERIKSEN è rimasto sorpreso e ha ricambiato l’abbraccio; sorridendo, i due si sono rialzati insieme. Tutto il pubblico ha applaudito. Per il resto, da segnalare come ERIKSEN sia entrato nell’azione del primo gol, pur non facendo direttamente l’assist. Ma anche senza essere nel tabellino per gol o assist, la cosa importante è che sia rientrato come titolare per la prima volta dopo questi mesi. [Eriksen, che gioia! Il ritorno in campo dopo 8 mesi] Guarda la gallery Eriksen, che gioia! Il ritorno in campo dopo 8 mesi

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/calcio-estero/premier-league/2022/03/05-90569787/brentford_erkisen_torna_titolare_e_vince_la_prima/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: