Conte: “Da fuori qualcuno vuole minare l'Inter”

Conte: “Da fuori qualcuno vuole minare l'Inter”

MILANO - “Stiamo cercando di gestire questa situazione per giocare ogni tre giorni nel miglior modo, facendo recuperare i calciatori e preparando bene le gare, dobbiamo unire questi due fattori. Non sono preoccupato per i tanti gol subiti né per le assenze, la strada è quella giusta e ci rende felici. Dobbiamo affrontare le situazioni a testa alta. Stiamo giocando bene, facendo un bel calcio, ma raccogliendo meno. Siamo spesso puniti per le nostre disattenzioni, ma sono felice dell’abnegazione dei calciatori quindi andiamo avanti così”. Così ANTONIO CONTE in conferenza stampa alla vigilia della sfida di campionato dell’INTER contro il GENOA. 

Il problema dell’Inter sono i diktat di Conte!

Inter, Young è tornato negativo al Coronavirus: obiettivo Shakhtar L’Inter pareggia in Champions: i social non perdonano Conte [L’Inter pareggia in Champions: i social non perdonano Conte]

INTER, CONTE: “QUALCUNO VUOLE MINARE L’INTER”

“Cosa è mancato? Dal punto di vista anche dell’intensità siamo stati superiori al Gladbach e non è facile contro le squadre tedesche. Spesso vi fate condizionare dal risultato e date giudizi negativi. Io guardo il contenuto della prestazione e sono soddisfatto per l’idea di calcio che proponiamo da grande squadre, poi il risultato finale dipende da mille fattori che in queste ultime partite sono stati negativi per noi. Il nostro obiettivo ora è aggiungere alla prestazione il risultato. Guardate il Liverpool di KLOPP, non ha vinto per anni pur giocando bene. Io vedo una società nell’Inter che sta diventando solida, vediamo atteggiamenti per cui dobbiamo essere soddisfatti. Vedo molta negatività fuori, si cerca di MINARE E ATTACCARE CERTEZZE. Il club è dalla nostra parte e la pensa come me e come il team. Stiamo coinvolgendo tutta la rosa, è chiaro che interpreti e caratteristiche sono cambiati dall’anno scorso. I concetti sono rimasti però, abbiamo fatti tanti gol e subito qualcuno di troppo, sicuramente dobbiamo migliorare. Fino ad oggi NON C’È STATA UNA SQUADRA CHE CI HA DOMINATO e ci è stata superiore, per tornare ad essere grandi la strada è quella giusta”.

Inter, trasferta a Genova tra positivi e infortunati

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: