Dzeko all'Inter fumata bianca: i dettagli dell'accordo

Dzeko all'Inter fumata bianca: i dettagli dell'accordo

Oggi l’INTER spera di avere EDIN DZEKO, il primo dei rinforzi per il reparto avanzato dopo l’addio di ROMELU LUKAKU. Sabato l’agente del bosniaco ha informato la ROMA della volontà del suo assistito di lasciare la Capitale per accettare l’off erta biennale dell’Inter, mentre Edin è rimasto in panchina contro il BETIS e poi ha parlato con MOURINHO spiegandogli i motivi della sua decisione. Lo Special One ne ha preso atto. Oggi Lucci incontrerà THIAGO PINTO per sistemare i dettagli dell’addio: il club giallorosso ha Dzeko a bilancio per 1,8 milioni e non vorrebbe fare una minusvalenza. Si può pensare a un piccolo indennizzo, magari con un bonus in caso di CHAMPIONS. Sembra un ostacolo non insormontabile anche perché la promessa fatta dai Friedkin al bosniaco di liberarlo in caso di offerta biennale prevarrà su tutto.

DZEKO PRENDERÀ LA 9 DI LUKAKU, PINAMONTI E SALCEDO IN PRESTITO

Se oggi ogni “dettaglio” andrà a posto, domani Edin potrebbe arrivare a MILANO per le visite mediche e LUKAKU avrà il via libera per volare a Londra. Facile immaginare che all’INTER indosserà la maglia numero 9 che portava a ROMA e che sarà liberata da Big Rom. Firmerà un contratto biennale da 5,5 milioni netti più bonus a stagione mentre in giallorosso aveva un accordo fi no al 2022 a 7,5 milioni. Si coronerà così uno dei più lunghi corteggiamenti della storia del calcio visto che l’Inter ha provato ad acquistarlo quando in panchina aveva MANCINI, SPALLETTI e CONTE. Chiuso l’arrivo di Dzeko e con PINAMONTI destinato all’EMPOLI (se ne andrà anche SALCEDO; una decisione sulla non scontata partenza in prestito di SATRIANO non è stata presa), l’Inter prenderà anche un altro attaccante. [Inter, Brozovic e Vecino in gol: Inzaghi batte il Parma] Guarda la gallery Inter, Brozovic e Vecino in gol: Inzaghi batte il Parma

INTER, ZAPATA È IL PREFERITO MA L’ATALANTA NON MOLLA: CORREA TRA LE ALTERNATIVE

Le valutazioni in questo momento portano più all’arrivo di una prima punta di peso che possa alternarsi con DZEKO. Il nome è quello di DUVAN ZAPATA, ma la trattativa con l’ATALANTA è complicata dal fatto che la Dea sta per perdere il sostituto “designato”, quel TAMMY ABRAHAM che pare orientato a dire sì all’ARSENAL. Senza un altro centravanti in mano, i PERCASSI difficilmente si faranno convincere a cedere il colombiano o, nella migliore delle ipotesi, alzeranno sopra quota 40-45 milioni le loro richieste. Anche perché Duvan è finito pure nel mirino dell’ATLETICO MADRID che sta guardando in Italia per rinforzarsi. SCAMACCA, PETAGNA E CAICEDO erano considerati come alternative low cost in caso di permanenza di LUKAKU. L’Atalanta non intende neppure mettersi a sedere a un tavolo per Muriel, altro nome sul taccuino dei dirigenti di viale della Liberazione, mentre CORREA è destinato a lasciare la LAZIO che ha bisogno di monetizzare un addio importante. Trattare con LOTITO è complicato, soprattutto dopo che INZAGHI non ha rinnovato e ha scelto l’Inter, ma Simone stravede per il Tucu. Con lui, potrebbe prevedere un’Inter con in rosa Dzeko prima punta, Correa e SANCHEZ seconde punte e MARTINEZ capace di fare all’occorrenza l’uno o l’altro ruolo.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio [Inter, il dopo Lukaku è una lotta tra Zapata e Dzeko] Guarda il video Inter, il dopo Lukaku è una lotta tra Zapata e Dzeko

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/inter/2021/08/09-84341822/dzeko_allinter_fumata_bianca_i_dettagli_dellaccordo/

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: