Inter, Vidal si sfoga sui social: “La calma è la virtù dei forti...“

Inter, Vidal si sfoga sui social: “La calma è la virtù dei forti...“

Se l’Inter vince a valanga sul CROTONE e festeggia il 2021 con un convincente 6-2, Arturo VIDAL non se la passa altrettanto bene. Prestazione opaca per lui, attaccato aspramente da Antonio Conte sia in campo che fuori. “TESTA BASSA E PEDALARE, nessuno ha il posto assicurato. Deve dimostrare di meritare di giocare, deve fare molto meglio di quello che sta facendo”, lo ha criticato il TECNICO NERAZZURRO al termine del match.  [Lautaro Martinez, super tripletta: l’Inter stende il Crotone 6-2] Guarda la gallery Lautaro Martinez, super tripletta: l’Inter stende il Crotone 6-2

I TIFOSI ATTACCANO SUI SOCIAL

Conte non è stato l’unico a contestare la prestazione del CENTROCAMPISTA CILENO. Sui social sono molti i commenti di disapprovazione dei TIFOSI NERAZZURRI. “Torna in forma, sei sempre in ritardo”, si legge su TWITTER, o ancora, “Meno social e più prestazioni di livello”. Ma Vidal non ci sta e risponde con forza alle critiche. [Conte: “Sarebbe importante continuare così”] Guarda il video Conte: “Sarebbe importante continuare così”

LO SFOGO DI VIDAL

“La calma è la virtù dei forti”, scrive Vidal sui suoi profili SOCIAL, condividendo alcuni scatti della gara contro il Crotone e facendo le sue CONGRATULAZIONI a Lautaro, autore della sua prima tripletta in nerazzurro. Che sia una risposta proprio alle critiche ricevute da parte di Antonio Conte? Il post ha ricevuto anche i “mi piace” dei compagni di squadra Stefan DE VRIJ e Milan SKRINIAR, ma anche di Daniel MALDINI e Kevin-Prince BOATENG. [Conte: “Felici di aver ritrovato Sensi”] Guarda il video Conte: “Felici di aver ritrovato Sensi”

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/inter/2021/01/03-77827908/inter_vidal_si_sfoga_sui_social_la_calma_la_virt_dei_forti_/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: