Inzaghi: “Inter, ora serve equilibrio. Scudetto? Non solo Milan e Napoli“

Inzaghi: “Inter, ora serve equilibrio. Scudetto? Non solo Milan e Napoli“

Dopo aver saltato le ultime due conferenze stampa di vigilia in campionato, contro Napoli e Sassuolo, Simone Inzaghi è tornato a parlare a poche ore dal match della 26ª giornata che vedrà l’INTER di scena venerdì 25 febbraio alle ore 21 sul campo del GENOA.

INZAGHI: “NON ABBIAMO LA FRESCHEZZA DELLA PRIMA PARTE DI STAGIONE”

Il ko contro gli emiliani ha confermato il momento di difficoltà che stanno vivendo i campioni d’Italia, mascherato parzialmente da una classifica ancora positiva visti anche i risultati altrettanto deludenti di MILAN e NAPOLI nell’ultimo turno, ma alla vigilia del match di Marassi Inzaghi ha spronato il gruppo a reagire in vista del rush finale del campionato: “Siamo in un momento molto importante, ma non ancora decisivo. Tutto è aperto, anche Juventus e Atalanta facendo un filotto di partite tornerebbero in corsa. Ultimamente abbiamo avuto defezioni per squalifiche e infortuni, se recupereremo tutti potremo tornare la squadra della prima parte di stagione. Nella parte centrale di campionato siamo stati meno vulnerabili, probabilmente eravamo più freschi mentalmente”. [L’Inter stecca con il Sassuolo: i tifosi non perdonano!] Guarda la gallery L’Inter stecca con il Sassuolo: i tifosi non perdonano!

ORGOGLIO INZAGHI: “SIAMO IN LINEA CON GLI OBIETTIVI”

Il tecnico emiliano ha poi tenuto a difendere con orgoglio i RISULTATI finora conseguiti, in Italia e in CHAMPIONS LEAGUE, ricordando anche la diffidenza di inizio stagione da parte dei media: “A inizio stagione la proprietà mi ha chiesto di mantenere una posizione in zona Champions, arrivare agli ottavi del torneo e provare a vincere la Supercoppa. Direi che siamo in linea. In questo momento ci serve equilibrio, l’ho visto nella società e nella squadra così come nei tifosi che domenica sono stati splendidi. Anche in estate c’erano allarmismi, ma anche quando vincevamo io ho sempre pensato a dove migliorare e lo stesso faccio adesso. Il Genoa è in salute, con il nuovo allenatore praticano un ottimo calcio, intenso. Sono molto organizzati, non sarà facile”. [Inter, striscioni per Handanovic e Lautaro Martinez] Guarda il video Inter, striscioni per Handanovic e Lautaro Martinez

“LAUTARO? NON ESISTE UN PROBLEMA ATTACCO”

Simone Inzaghi ha poi difeso i propri giocatori e in particolar modo gli attaccanti, Lautaro Martinez su tutti, al centro delle critiche nelle ultime settimane: “Siamo ancora il miglior attacco della Serie A, non esiste un problema attaccanti. La preoccupazione è se non si riesce a creare occasioni e contro il Sassuolo, anche se non è stata una delle migliori prestazioni, abbiamo tirato in porta 20 volte e creato occasioni limpide. Sono convinto che torneremo presto a segnare. Sappiamo di dover difendere e attaccare meglio perché nelle ultime partite non siamo riusciti a segnare e questo per noi è inusuale”. Quindi un aggiornamento sugli infortunati, GOSENS, CORREA e CAICEDO, anche se Inzaghi non ha sciolto i dubbi sulla presenza del tedesco tra i convocati per Marassi: “Robin ha fatto ieri il primo allenamento completo, ci sono ottime sensazioni. Manca dai campi da cinque mesi, ci vuole pazienza ma siamo fiduciosi come lo siamo per Correa, che potrebbe tornare disponibile per il derby. Felipe ha avuto un rallentamento, ma è un’ottima alternativa”.

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/inter/2022/02/24-90245145/inzaghi_inter_ora_serve_equilibrio_scudetto_non_solo_milan_e_napoli_/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: