Inzaghi: “Con la Lazio ho già vinto uno scudetto all'ultima giornata“

Inzaghi: “Con la Lazio ho già vinto uno scudetto all'ultima giornata“

L’INTER non si arrende e fa sfumare il primo match point del MILAN. Lo scudetto 2021-‘22 verrà assegnato solo all’ultima giornata dopo che al 2-0 dei rossoneri sull’Atalanta nella gara delle 18 della 37ª giornata ha risposto il secco 3-1 con cui i nerazzurri hanno ridotto al lumicino le speranze di SALVEZZA del CAGLIARI, aggrappato alla speranza di vincere a Venezia all’ultima giornata e che la Salernitana non batta l’Udinese.

L’INTER RESTA AGGRAPPATA ALLO SCUDETTO

Niente festa per i rossoneri, quindi, perché i campioni d’Italia in carica non ne hanno voluto sapere di abdicare in anticipo, pur avendo dovuto affrontare la gara dell’Unipol Domus con addosso la tensione di dover vincere a tutti i costi e contro un’avversario particolarmente motivato. Inter, con un Lautaro ancora al top, salito a quota 20 centri stagionali e in gol per la terza giornata consecutiva, dominante per quasi tutta la durata dell’incontro eccezion fatta per i minuti successivi al gol del 2-1 di Lykogiannis e pronta a giocarsi tutto a San Siro contro la SAMPDORIA, certa della salvezza proprio grazie al successo dei nerazzurri a Cagliari, sapendo però che al Milan basterà un punto a Reggio Emilia contro il SASSUOLO per laurearsi campione d’Italia dopo 11 anni. [Darmian e Lautaro Martinez trascinano l’Inter. Inzaghi resta a -2 da Pioli] Guarda la gallery Darmian e Lautaro Martinez trascinano l’Inter. Inzaghi resta a -2 da Pioli

INZAGHI: “NON ERA FACILE VINCERE A CAGLIARI DOPO LA COPPA ITALIA”

Al termine della gara in terra sarda SIMONE INZAGHI però non pensa ai calcoli, elogiando il carattere mostrato dalla squadra, per poi aggrapparsi ad un PRECEDENTE della propria carriera da calciatore che gli fa sperare di poter conquistare il primo scudetto della carriera da allenatore: “Più che di oggi vorrei parlare di mercoledì e del trofeo che abbiamo conquistato. Non era semplice rispondere al Milan contro una squadra che aveva bisogno di punti, ma abbiamo fatto molto bene e non era scontato farcela dopo i 120 minuti di mercoledì. Vogliamo giocarci le nostre chances fino alla fine, il Sassuolo è un’ottima squadra, con molti giocatori tecnici, penso che l’ultima giornata sarà aperta su tutti i fronti, scudetto, Europa e salvezza. Percentuali? Abbiamo bisogno di una vittoria e che perdano loro, da calciatore mi è successo nel 2000 con la Lazio e la Juve che perse a Perugia. Nel calcio non bisogna mai mollare e oggi l’abbiamo dimostrato”.

“RIMPIANTO DELLA STAGIONE? L’ANDATA CONTRO IL LIVERPOOL”

In chiusura Inzaghi si è soffermato sui numeri di LAUTARO MARTINEZ, prima di rivelare il rimpianto della stagione, non legato al campionato…: “Lautaro è un giocatore importantissimo per noi, molto generoso perché lavora tanto per la squadra e quest’anno ha anche finalizzato tantissimo, ma per me non è una sorpresa. Ha fatto il proprio record di gol, ma a inizio stagione gliel’avevo pronosticato e anche in quel periodo in cui non trovava il gol si è sempre impegnato tanto in allenamento. La partita della stagione che rigiocherei? Dico l’andata contro il Liverpool, perché al ritorno siamo riusciti a vincere e quella è stata l’unica partita che hanno perso nel 2022”.

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/inter/2022/05/15-92890020/inzaghi_con_la_lazio_ho_gia_vinto_uno_scudetto_all_ultima_giornata_/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: