Pinamonti: “Ho due maglie di Ibra, cominciano a chiederla anche a me”

Pinamonti: “Ho due maglie di Ibra, cominciano a chiederla anche a me”

ANDREA PINAMONTI non scorda l’INTER, la squadra proprietaria del cartellino, anche da EMPOLI dove è in prestito. Ne parla a Dazn Talks su Twitch, raccontando anche della prima volta che ha affrontato IBRAHIMOVIC da avversario: “Perse, era arrabbiato e non gli chiesi nulla”. Si riscatterà in seguito, visto che ora di maglie dello svedese ne ha addirittura due. [Vidal si prepara ad affrontare l’Uruguay…con una gallina] Guarda il video Vidal si prepara ad affrontare l’Uruguay…con una gallina

PINAMONTI: “NON HO BUTTATO UN ANNO ALL’INTER”

L’anno scorso PINAMONTI ha trovato poco spazio in nerazzurro, davanti c’era un certo LUKAKU, oltre a LAUTARO e SANCHEZ. Ma non è stato un anno perso, anzi: “Tante volte mi son sentito dire che ho buttato via un anno, ma non è stato assolutamente così. Pur non giocando, ho appreso tanto, forse più di sempre. Ero consapevole della scelta fatta, in attacco l’Inter era piena di campioni. Abbiamo fatto - io e il mio agente - questa scelta per lavorare con CONTE, sapevo che avrei potuto lavorare e imparare tanto. Non mi sento di dire che ho perso un anno, ho imparato tanto dal mister e dai compagni. LUKAKU è un gigante buono, una delle persone più buone con cui mi sia mai rapportato. È molto calmo, ho grandi ricordi di lui, tante volte mi dava consigli o veniva da me a farmi ridere. Mi ha aiutato tanto in certi momenti, dava molti consigli Romelu. Il più prezioso è come usare il fisico, mi diceva che dovevo usare bene il mio corpo e quest’anno sto cercando di metterli in pratica”.

PINAMONTI: “LE MAGLIE CHE HO…”

Racconta alcuni aneddoti sulle maglie che possiede il giovane attaccante: “Stanno iniziando ad aumentare. Tra nazionali giovanili e club, si creano rapporti di amicizia. Scambiare la maglia è un simbolo di amicizia anche. Quella di IBRA la metto tra le prime a cui tengo di più, poi quelle dell’Inter come BASTONI, SKRINIAR, ce ne sono un po’. Il primo che me l’ha chiesta è stato un ragazzo del Verona il cui fratello giocava con me quando giocavo al Chievo. Mi ha fatto molto piacere, è Terracciano”. La maglia di IBRA: “Da sempre il mio idolo è stato IBRAHIMOVIC. Ci ho giocato contro due anni fa, Milan-Genoa, sono emozioni forti. Io avevo comprato la sua maglia quando era all’Inter, poi l’ho visto in campo da avversario, è un’emozione particolare e non facile da gestire. Sono tante cose che fanno piacere e fanno sentire realizzato. L’avevo salutato, avevamo vinto noi la partita, era abbastanza incazzato e ho evitato di chiedere certe cose. Ma abbiamo lo stesso procuratore e quindi ho avuto modo di conoscerlo, di parlarci, di conoscere una bella persona. Posso mettere a confronto la sua prima maglia che avevo comprato e quella che mi ha dato lui”. [Cile fuori da Qatar 2022: Vidal scoppia in lacrime] Guarda la gallery Cile fuori da Qatar 2022: Vidal scoppia in lacrime

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/calcio-mercato/inter/2022/03/30-91391988/pinamonti_ho_due_maglie_di_ibra_cominciano_a_chiederla_anche_a_me_/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: