Serie A, vincono Milan, Inter e Benevento. Pari tra Cagliari e Udinese

Serie A, vincono Milan, Inter e Benevento. Pari tra Cagliari e Udinese

Vincono MILAN e INTER. CONTE trova il sesto successo consecutivo in SERIE A con lo SPEZIA, dopo un primo tempo di sofferenza, ma non basta per prendersi la vetta della classifica. Il Milan torna a vincere in casa del Sassuolo, dopo due pareggi consecutivi. Senza IBRA e REBIC, ci pensa LEAO a indirizzare la partita sui giusti binari segnando il gol più veloce della storia della serie A, dopo 6,2 secondi. I rossoneri quindi restano in testa, a +1 sull’Inter. Il BENEVENTO conquista tre punti pesanti in chiave salvezza, nello scontro con il GENOA. Finisce pari tra CAGLIARI e UDINESE.

Classifica serie A

SASSUOLO-MILAN 1-2

Tabellino, cronaca e statistiche

Partenza a razzo per il MILAN, che trova il gol con LEAO dopo 6 secondi e 20 centesimi, record assoluto in serie A. Battuto Paolo POGGI, che 19 anni fa segnò in otto secondi in un Fiorentina-Piacenza. I rossoneri, senza Ibra e Rebic, sbloccano il risultato con un’azione a velocità super direttamente dal calcio d’inizio, che trova impreparato il Sassuolo. All’8’ il Milan passa ancora con Calhanoglu servito da Leao. Il VAR però pesca SAELEMAEKERS in fuorigioco millimetrico a centrocampo in avvio d’azione e il gol viene annullato. Il Sassuolo prova a reagire, ma al 27’ subisce il gol del 2-0: lo segna proprio Saelemaekers in contropiede, e questa volta la posizione è buona. La reazione del Sassuolo è affidata a BERARDI, ma ci pensa ROMAGNOLI a murarlo. Nella ripresa la squadra di DE ZERBI si sbilancia e rischia il colpo del ko in più di un’occasione. All’89’ però, BERARDI trova il 2-1 su punizione, anche grazie a una disattenzione di Hauge in barriera, e fa venire i brividi ai rossoneri. Finale di grande sofferenza per la squadra di PIOLI, che comunque riesce a resistere e portare a casa la vittoria. Il MILAN segna almeno due gol da 15 partite consecutive in campionato, nessuno come lui in EUROPA. Grazie a questa vittoria PIOLI conserva la testa della classifica, in attesa del ritorno di IBRAHIMOVIC. [Leao da record! Il Milan supera il Sassuolo e mantiene la vetta] Guarda la gallery Leao da record! Il Milan supera il Sassuolo e mantiene la vetta

INTER-SPEZIA 2-1

Tabellino, cronaca e statistiche

La partita è complicata per l’INTER che prova a sfondare il muro dello SPEZIA, senza successo nel primo tempo. Ci prova LUKAKU, ma la mira non è un granché. Lo Spezia, con otto titolari diversi rispetto alla gara con il BOLOGNA, controlla abbastanza agevolmente la partita, anche se rinuncia praticamente ad affacciarsi dalle parti di HANDANOVIC. L’Inter è lenta e prevedibile anche in avvio di ripresa. Al 52’ però arriva un’improvvisa accelerazione, e HAKIMI fulmina un non incolpevole PROVEDEL sul suo palo. Al 71’ LUKAKU raddoppia su rigore, concesso con il Var per un tocco di braccio di NZOLA. Lo SPEZIA trova il gol del 2-1 con PICCOLI a dieci secondi dallo scadere, ma è troppo tardi per provare a riaprire il match. [Hakimi chiama, Lukaku risponde: Inter alla sesta vittoria di fila] Guarda la gallery Hakimi chiama, Lukaku risponde: Inter alla sesta vittoria di fila

BENEVENTO-GENOA 2-0

Tabellino, cronaca e statistiche

Partita bloccata nella sfida che mette in palio punti pesanti in chiave salvezza. Entrambe le squadre hanno un atteggiamento fin troppo cauto. La prima vera emozione del match arriva al 31’: una grande parata di MONTIPÒ salva il BENEVENTO sul destro al volo di SHOMURODOV. Al 57’ Roberto INSIGNE sblocca il risultato con un grande sinistro a giro, segnando il suo secondo gol in serie A. All’89’ Sau chiude i giochi su rigore. Punti pesanti per il BENEVENTO. Il GENOA, che non vince dalla prima di campionato, si trova al penultimo posto con il TORINO, a quota sette. [Insigne-Sau: il Benevento vince e inguaia Maran, Genoa ko] Guarda la gallery Insigne-Sau: il Benevento vince e inguaia Maran, Genoa ko

CAGLIARI-UDINESE 1-1

Tabellino, cronaca e statistiche

Partita piacevole alla Sardegna Arena, tra due squadre che si affrontano a viso aperto. A sbloccare il risultato è un gioiello di LYKOGIANNIS al 27’: sinistro su punizione che si infila sotto l’incrocio, nulla da fare per MUSSO. L’Udinese sfiora il pareggio al 37’ per un pasticcio di CRAGNO in disimpegno, che DEULOFEU non riesce a sfruttare. Al 57’ l’Udinese trova il gol dell’1-1 con Lasagna, che appena entrato al posto di Deulofeu, sfrutta un grande passaggio di PUSSETTO e batte CRAGNO con un sinistro all’angolino. Il Cagliari non riesce a ritrovare una vittoria, che manca ormai dal sette novembre. [Cagliari-Udinese: magia di Lykogiannis, ma Lasagna entra e segna] Guarda la gallery Cagliari-Udinese: magia di Lykogiannis, ma Lasagna entra e segna

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/2020/12/20-77497708/serie_a_vincono_milan_inter_e_benevento_pari_tra_cagliari_e_udinese/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: