Inter, Inzaghi: “Facile dire ora che siamo una corazzata, ma ricordo in estate“

Inter, Inzaghi: “Facile dire ora che siamo una corazzata, ma ricordo in estate“

MILANO - All’Inter basta un lampo di Dumfries, al terzo gol nelle ultime quattro di campionato, per battere il Torino e conquistare la settima vittoria consecutiva in campionato, la sesta senza subire reti. I campioni d’inverno al momento salgono a +7 sulla coppia di inseguitrici formata da Milan e Napoli, impegnate in serata rispettivamente contro Empoli e Spezia. I nerazzurri allungano così il record di gol in un anno solare, portando a 104 le marcature nel

  1. Al termine della sfida contro i granata Simone Inzaghi ha commentato: “Abbiamo fatto una partita importante, perché sapevamo che il Torino è una squadra difficile da affrontare. Siamo stati bravi a prepararla in questi giorni, sapevamo di questo pressing feroce, che ci avrebbero sporcato le giocate. Abbiamo fatto un’ottima partita, rischiando poco e nulla. Lo sapevamo, siamo molto soddisfatti per come abbiamo chiuso quest’anno”. [Inter inarrestabile, settima vittoria consecutiva: Torino ko] Guarda la gallery Inter inarrestabile, settima vittoria consecutiva: Torino ko

INZAGHI NON DIMENTICA

Inzaghi sottolinea poi quanto sia cresciuto il gruppo: “C’era grande speranza, dopo i primi 15 giorni avevo conosciuto il gruppo, ho aspettato chi è tornato dalla nazionale. Ora fa comodo a tutti dire che l’Inter è una corazzata, ma io ricordo che i giudizi non erano questi. Ora deve essere uno stimolo, ci saranno tante difficoltà. La società è stata brava a farsi trovare pronta - continua Inzaghi -, hanno acquistato giocatori funzionali al mio metodo, ci abbiamo messo del nostro, ogni staff e allenatore hanno il loro metodo. La squadra, nonostante fossimo sopra solo di un gol col Torino, era in controllo. Stiamo attraversando un ottimo momento, la squadra ha gestito molto bene il possesso del pallone”.

INZAGHI SUL MERCATO DI GENNAIO E L’AVVERSARIO DA TEMERE

“Io devo essere sincero, al di là del titolo d’inverno avevo fiducia anche con il distacco che avevamo prima. Ora siamo contenti di aver chiuso il girone d’andata nel migliore dei modi, ma c’è un cammino lungo e pieno d’insidie. Abbiamo sempre avuto un pensiero alla Champions, in un mese e mezzo abbiamo recuperato il gap e accumulato un buon vantaggio”. Sul mercato di gennaio e il regalo sotto l’albero: “Il regalo è quello che mi farò, cioè stare con la mia famiglia. A volte trascuriamo i nostri affetti, ma sono la cosa più importante che abbiamo”. Poi glissa sull’avversaria da temere di più: “Io penso che noi dobbiamo guardare il nostro cammino, il Torino è decimo in classifica ma abbiamo visto le insidie. Al di là degli scontro diretti tutte le partite sono molto insidiose”.

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/inter/2021/12/22-88213111/inter_inzaghi_facile_dire_ora_che_siamo_una_corazzata_ma_ricordo_in_estate_/

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: